Il Cadore, con le sua cornice di montagne maestose, è un territorio ricco di fascino e di bellezza. Grazie alla rigogliosa natura alpina, alla rinomata ospitalità e alla pace che si respira, una vacanza nel Cadore è in grado di risollevare lo spirito di tutti i visitatori, che qui possono immergersi nella natura, fare sport rigeneranti e rilassarsi respirando aria pulita.

Le ricchezze del Cadore

L’area del Cadore si estende nella provincia di Belluno e comprende il bacino del fiume Piave; è una zona dal grande valore paesaggistico nella quale le tradizioni culturali sono ben radicate nel profondo del tessuto sociale. Una delle località più amate dai turisti è Auronzo di Cadore, una meta da godere in ogni periodo dell’anno. Le piste da sci del Monte Agudo la rendono, infatti, appetibile agli occhi degli amanti degli sport sulla neve. Nella bella stagione, poi, i molti sentieri consentono di fare emozionanti escursioni e ammirare da diverse angolazioni le Dolomiti, uno dei paesaggi più belli dell’intera penisola. Ma il Cadore non è adatto solo ai turisti che amano dedicarsi ad attività sportive, bensì anche a coloro che cercano un angolo di pace. Una vacanza nel Cadore è in grado di regalare a chiunque numerosi benefici per il benessere psicofisico.

Leggi anche: Visitare il Cadore

La ricerca della tranquillità ai piedi delle Dolomiti

 

fare una vacanza nel cadore

 

I viaggiatori che scelgono Auronzo di Cadore, al fine di rinvigorire il corpo e lo spirito, possono passeggiare lungo il torrente Ansiei o seguire la sua valle in bicicletta. Inoltre, intorno al lago di Santa Caterina hanno la possibilità di rilassarsi leggendo un buon libro o prendendo semplicemente il sole. Sono, entrambi, imperdibili luoghi incantati.

Il simbolo di Auronzo è però un altro lago, quello di Misurina. La Perla delle Dolomiti, questo il suo appellativo, regala panorami incantevoli e aria salubre tutto l’anno. In inverno, vista l’altitudine (1756 metri s.l.m.), garantisce sei mesi di sciate, mentre in estate è amatissimo dagli appassionati di escursionismo e trekking che non possono non rimanere affascinati dal Monte Sorapiss che si riflette nel lago. Dalle coste del lago di Misurina, inoltre, si ammirano le famosissime Cime di Lavaredo, immagine icona riconosciuta anche dai non alpinisti. Una vacanza nel Cadore è, quindi, in grado di risollevare l’umore di qualunque tipo di viaggiatore.

Leggi anche: Escursioni ad Auronzo e dintorni

In bilico tra vita mondana e vita montana

Nelle vicinanze di Misurina si trova Cortina d’Ampezzo, una delle più famose zone turistiche d’Italia. Oltre che per le attività sportive, infatti, Cortina è rinomata per la sua frenetica vita di società. Una vacanza in questo angolo del Cadore consente di divertirsi sugli sci e sullo snowboard, fare escursioni scialpinistiche, arrampicate, utilizzare la mountain bike, fare trekking, ma anche dedicarsi allo shopping di lusso.
Nei dintorni di Cortina d’Ampezzo si trovano, poi, alcuni paesi molto caratteristici: da Pacol si gode una suggestiva vista panoramica sulle Dolomiti; a Cibiana, invece, si possono ammirare numerosi murales, con scene di vita montana e rurale, dipinti sulle pareti esterne delle case.

Un tuffo negli usi e nei costumi del Cadore

Una vacanza nel Cadore rappresenta una perfetta immersione nelle tradizioni della zona. Le undici frazioni di Auronzo di Cadore sono interessanti dal punto di vista culturale per la presenza degli scavi romani e dei tabià, fienili in legno che fanno compiere a chi li osserva un balzo indietro nel tempo.
Il Cadore è un’area stimolante anche per quanto riguarda la produzione artigianale ed enogastronomica. I turisti si possono sbizzarrire alla ricerca di articoli in legno e di tessuti, soprattutto il loden, il panno utilizzato tradizionalmente dai pastori. I golosi, poi, possono approfittare di un soggiorno nella zona per degustare alcuni prodotti tipici: carne di selvaggina, fagioli rossi, trote salmonate, torte alle mandorle, biscotti alla zuppa, grappe e distillati.

Leggi anche: Itinerari enogastronomici