Auronzo di Cadore è una delle principali mete estive per chi vuole passare le vacanze sulle magnifiche Dolomiti. Questo paesino, situato in provincia di Belluno, offre paesaggi e attrazioni di ogni tipologia!
Se vuoi visitare il Cadore e vuoi concederti qualche ora di relax ti consiglio di andare ai Bagni di Gogna!

I Bagni di Gogna

Il paesino di Gogna, frazione del Cadore, è particolarmente conosciuto per la sua storia leggendaria e per le sue acque minerali che sgorgano vicino al fiume Ansiei.
Si tratta di una stazione termale dove vi sono quattro sorgenti, l’una a pochi passi dall’altra: ferruginosa, solforosa, magnesiaca e di acqua dolce! La temperatura dell’acqua è tra i 7 e gli 8°C, un toccasana per il corpo!
Infatti, le sorgenti termali hanno importanti benefici per la salute, riducendo gli stati infiammatori e donando un piacevole momento di relax. Se poi è possibile godere degli effetti di diverse acque minerali, l’efficacia è potenziata! Ecco i benefici delle acque termali dei Bagni di Gogna:
-l’acqua ferruginosa ha ruolo importante nel limitare la manifestazioni infiammatorie della pelle (dermopatie);
-l’acqua solforosa è importante per ridurre gli stati infiammatori e, agendo sulla circolazione sanguigna, è in grado di diminuire la pressione arteriosa;
-l’acqua magnesiaca ha un effetto benefico sulle patologie respiratorie e legate al derma, come acne, eczema e psoriasi;
-l’acqua dolce, come le altre sorgenti termali, aiuta la cura delle infiammazioni e delle patologie del sistema locomotorio.
Le quattro sorgenti termali hanno, quindi, molteplici benefici sulla nostra salute e al contempo regalano momenti di relax!

I Bagni di Gogna: la storia delle terme

La storia inizia nel lontano 1672 quando il Consiglio della Comunità di Cadore concede a Giacomo da Ronca di Vigo di costruire bagni termali nei pressi di Gogna. Sembrerebbe che Ronca non riuscì ad assolvere l’incarico. Successivamente, tra il 1700 e il 1800 vennero condotte diverse analisi per verificare la qualità delle acque e destinarle ad un uso terapeutico. Tuttavia, nonostante si rileverono idonee, non ebbero molto successo fino al 1887, quando Angelo Barnabò e Giovanni Caratuzza inaugurarono un nuovo e ampio stabilimento termale che comprendeva vasche in legno, in pietra e in zinco e trenta camere da letto. I Bagni di Gogna ottennero subito un grande successo, tanto da essere apprezzati anche oggi per le proprietà terapeutiche delle acque!

Come raggiungere i Bagni di Gogna

Raggiungere i Bagni di Gogna è molto facile, basta seguire qualche piccola indicazione! Percorrendo la strada statale in direzione Auronzo di Cadore, occorre attraversare un sentiero che inizia nei pressi della Sede della Comunità Montana Centro Cadore. Bisogna ricordare che questo sentiero non è carrozzabile (è bloccato da una sbarra) e si dovrà procedere a piedi. In alternativa, è possibile arrivare ai Bagni di Gogna tramite il sentiero “della Regina”.
Oltre alle terme, il Cadore è una terra ricca di attrazioni naturali, come il lago di Misurina, la riserva naturale di Somadida e le Tre Cime di Lavaredo.
E’ ideale per chi desidera trascorrere le vacanze estive in totale relax, stando a contatto con le bellezze offerte dalla natura.
Vieni a visitare il Cadore!

Leggi anche: Terme nel Cadore