Anno dopo anno sempre più turisti scelgono di trascorrere le loro vacanze di Natale nel Cadore, l’area che comprende i comuni dell’alta provincia di Belluno nella Regione Veneto. Il Cadore è un territorio ricco di storia e fascino che durante le festività natalizie regala uno spettacolo meraviglioso ai visitatori provenienti da ogni angolo d’Italia. I Mercatini di Natale nel Cadore sono una delle attrazioni più interessanti per chi trascorre le ultime settimane dell’anno nella provincia di Belluno. Esistono poi tanti eventi e attività interessanti, grazie a cui l’interesse per il territorio veneto rimane alto durante l’intero mese di dicembre.

Natale ad Auronzo nel Cadore

Chi decide di organizzare le vacanze di Natale nel Cadore non ha che l’imbarazzo della scelta fra le meravigliose località del territorio. Una delle località turistiche più rinomate è Auronzo, piccolo comune di 3 mila abitanti che si affaccia sull’omonimo lago (conosciuto anche come lago di Santa Caterina), all’ombra delle Tre Cime di Lavaredo, il simbolo delle Dolomiti. Le bellissime attrazioni naturali presenti nei dintorni del paese fanno sì che siano numerose le persone che scelgono di trascorrere il Natale ad Auronzo di Cadore. L’escursione alle Tre Cime di Lavaredo durante il periodo natalizio è una delle esperienze più affascinanti che i turisti possono fare durante il loro soggiorno ad Auronzo. Inoltre, c’è la possibilità di compiere una suggestiva passeggiata intorno al lago di Santa Caterina (alzando la testa si possono ammirare le Tre Cime di Lavaredo imbiancate). Come le altre comunità nel Cadore, anche Auronzo ha i suoi Mercatini di Natale, allestiti come da tradizione ogni anno presso Piazza Santa Giustina.

Mercatini di Natale nel Cadore

I Mercatini di Natale nel Cadore più famosi sono quelli che si tengono a Cortina d’Ampezzo, la più rinomata località della provincia di Belluno. Chi sceglie di soggiornare durante le vacanze di Natale nel Cadore è invitato a vivere la magia dei Mercatini di Natale a Cortina. L’atteso evento si svolge per tutto il mese di dicembre presso Corso Italia, l’arteria che attraversa il famoso centro pedonale di Cortina d’Ampezzo. Le vetrine dei negozi d’alta moda lasciano il posto alle tradizionali casette in legno che accolgono ogni anno migliaia di visitatori. Immancabili le caldarroste e il celeberrimo vin brulé, la deliziosa bevanda calda tipica delle zone montane e che durante i Mercatini di Natale nel Cadore rappresenta un tratto d’eccellenza. Oltre a quello di Cortina d’Ampezzo, nel Cadore si celebrano tanti altri Mercatini di innegabile fascino. Uno dei più importanti è quello a Pieve di Cadore, il paese Natale del pittore Tiziano, che si tiene ai piedi del Monte Antelao. Durante i Mercatini a Pieve, i visitatori hanno la possibilità di mangiare i deliziosi formaggi di Malga, una delle eccellenze del territorio veneto. Gli altri borghi del Cadore dove vengono allestiti i tradizionali Mercatini di Natale sono Selva di Cadore, Lorenzago, Borca di Cadore e Sappada, l’unico comune in provincia di Udine che è parte integrante della comunità del Cadore.

Cose da non perdersi a Natale nel Cadore

I Mercatini sono uno dei principali eventi nel periodo di Natale nel Cadore. La partecipazione diventa quasi obbligatoria se si ha l’intenzione di trascorrere le vacane di Natale nel Cadore. Le famiglie con bambini possono approfittare della presenza di Babbo Natale a Pieve di Cadore per portare i propri bambini presso la sua casa situata presso il Parco Roccolo. Un’altra attività imperdibile durante le festività di fine anno è lo sci di fondo. Le piste del Cadore (merita una menzione particolare il Passo Cibiana) sono tra le migliori di tutta la regione Veneto.