La serenità di un luogo immerso nella natura, circondato dalla cornice delle splendide Dolomiti Bellunesi: hai mai pensato di scoprire la montagna a ottobre? Tra le regioni più suggestive e incontaminate d’Italia, il Cadore rappresenta una delle mete preferite per chi sia alla ricerca di un turismo genuino e fatto di contatto con la natura, vita all’aria aperta e gastronomia tipica. Le tiepide giornate autunnali rappresentano l’occasione giusta per concedersi un lungo soggiorno in questa zona, perfetta per accogliere famiglie e comitive di amici che siano alla ricerca di un’esperienza indimenticabile. Qui, infatti, potrete concedervi lunghe passeggiate lontani dal frastuono delle grandi città, alla scoperta di angoli di natura incontaminata e di scorci di rara bellezza: l’ideale per chi concepisce la vacanza come un’occasione per rigenerarsi.

Venire nel Cadore a Ottobre

Se ti stai chiedendo quale sia il momento dell’anno migliore per una vacanza nel Cadore, sappi che ogni stagione ha i suoi doni. L’autunno, per esempio, avvolge i sentieri di montagna e le notti nei rifugi di un’atmosfera magica. Fare un weekend in Cadore durante i mesi autunnali significa potersi concedere lunghe escursioni e apprezzare la montagna nel massimo del suo splendore, godendo dei tramonti più belli dell’anno. Qui, al termine della tua passeggiata, potrai inoltre accomodarti in uno dei numerosi ristoranti tipici, rinomati per l’alta qualità degli ingredienti utilizzati nelle preparazioni, e gustare uno dei piatti della tradizione bellunese. Tra le prelibatezze che non potrai perdere si annoverano i salumi e i formaggi prodotti in loco, come lo ”Shitz”: si tratta di un formaggio molto gustoso che viene di solito servito cotto con una noce di burro, accompagnato da polenta. Ogni piatto, infine, potrà essere esaltato da uno dei numerosi vini di alta qualità prodotti nel Cadore: dal Refosco al Cabernet, i rossi della zona sono noti in tutto il mondo come prodotti dell’eccellenza italiana.

Se invece sei un appassionato di sport, una vacanza nel Cadore potrebbe regalarti l’occasione di dedicarti a moltissime attività all’aperto. Dagli sport acquatici, da praticare in uno dei numerosi laghi presenti nella zona, fino alle escursioni a cavallo o in bicicletta: ogni scorcio potrà trasformarsi nello scenario perfetto per la tua passione. Non dimenticare, inoltre, che la zona offre alcune delle piste da sci meglio attrezzate d’Europa, dove potrai affinare la tua tecnica sotto la guida dei migliori maestri.

Il Cadore è anche storia

Una vacanza nel Cadore non è solo divertimento: qui troveranno interessanti spunti culturali anche i visitatori più attenti agli aspetti storici e culturali di un luogo. I piccoli borghi disseminati nella zona rappresentano perle della tradizione e del folclore bellunese. Tra le viuzze e le case tipiche, infatti, trovano spesso ospitalità musei dedicati a celebrare le produzioni tipiche della zona: si trova a Pieve di Cadore, per esempio, il Museo dell’Occhiale, che ripercorre la storia di una delle industrie manifatturiere più antiche e importanti della zona del Bellunese. Si trova a Perarolo, invece, un museo interamente dedicato al legname e alla tradizione del trasporto fluviale con zattere.

Le tiepide giornate autunnali, infine, potrebbero essere l’occasione perfetta per immergersi nelle tradizioni del Cadore, trascorrendo qualche ora nell’atmosfera fiabesca dei piccoli borghi e delle chiesette di montagna. La chiesetta di Santa Margherita di Laggio, per esempio, ospita una serie di affreschi del XIII secolo che rappresentano un pregiato esemplare di arte bizantina. Da solo o in compagnia della famiglia o del partner, fare un weekend nel Cadore saprà regalarti l’esperienza di vacanza rigenerante che cercavi da tempo, circondato da uno dei luoghi più suggestivi della Penisola.