Tra le Dolomiti – patrimonio dell’Unesco – brilla Auronzo, una perla circondata da boschi incontaminati e dalle suggestive Tre Cime di Lavaredo. Si tratta di una località montana che si affaccia sulla sponda sinistra dell’incantevole Lago di Santa Caterina, a circa 900 metri di altitudine, la meta ideale per gli amanti della montagna a 360 gradi. Le passeggiate ad Auronzo di Cadore sono conosciute in tutto il mondo per gli scorci naturalistici che sanno regalare.
Proponiamo alcuni itinerari immersi nel verde che incantano chi li percorre con la loro magia profumata di resina e muschio.

La foresta di Somadida

Una delle passeggiate ad Auronzo adatte per tutta la famiglia è quella che guida alla scoperta della Foresta di Somadida. Si tratta di una riserva orientata, tra Auronzo e Misurina. Con i suoi larici, faggi e abeti rossi e bianchi è il bosco più grande del Cadore e uno dei più rigogliosi delle Dolomiti. Già la Repubblica di Venezia, a partire dal Quattrocento, tutelava questa foresta che oggi è tra i 130 luoghi protetti di proprietà statale. Tra il verde delle fronde si possono ammirare le vette acuminate delle Marmarole, quelle maestose del Cristallo e del Sorapiss. La passeggiata può essere allietata da qualche incontro speciale. La foresta di Somadida, infatti, è popolata da cervi, caprioli e volpi. Nei suoi 1600 ettari, il bosco custodisce anche fiori di rara bellezza come la “pianella della Madonna” o “scarpetta di Venere”, un’orchidea di montagna. Questo percorso è l’ideale anche per gli amanti dei libri: la foresta dal 2003 ospita un’affascinate “biblioteca nel bosco”, a cura del Corpo Forestale dello Stato. Si tratta di una biblioteca particolarmente attrezzata, infatti è dotata di audio guide per non vedenti. Si può visitare la foresta tutto il tempo dell’anno e scegliere fra diversi itinerari da percorrere a piedi, in mountain bike o anche a cavallo. D’inverno si può vivere l’esperienza della slitta trainata dai cani.

Leggi anche: Cadore la Foresta di Somadida

Il Monte Agudo e il Fun Bob

Proprio a due chilometri dal centro di Auronzo si trova il comprensorio del monte Agudo. Le due seggiovie che partono da Taiarezze, a 900 metri sul livello del mare, conducono in poco più di un quarto d’oro al Rifugio Agudo, a ben 1573 metri di altitudine. Il panorama è mozzafiato e dalla cima si sviluppano alcuni sentieri da percorrere a piedi o in mountain bike.
Tra le passeggiate ad Auronzo di Cadore quella al Monte Agudo, nel periodo estivo, riserva una sorpresa: il Fun Bob. Le rotaie partono proprio a fianco della seggiovia. Il divertimento è assicurato tra curve spettacolari lungo a quelle che d’inverno sono le piste da sci. A vigilare sulla sicurezza gli operatori di “Auronzo d’Inverno”. I più piccoli adoreranno questo percorso.

Leggi anche: Fun Bob 

In sella alla bike sull’Auronzo-Misurina

Per gli amanti della mountain bike, tra le numerose passeggiate ad Auronzo di Cadore segnaliamo quella che percorre la ciclabile Auronzo-Misurina che, appunto collega il centro abitato di Auronzo alla prestigiosa località di Misurina. Il primo tratto, di circa 15 km, che da Auronzo raggiunge Palùs San Marco non ha particolari pendenze, né in salita e né in discesa, perciò è adatto a tutti. Da Palùs San Marco a Misurina, invece, il percorso si fa più impegnativo quindi è necessario essere allenati e attrezzati. Una scelta divertente potrebbe essere l’utilizzo della bici elettrica. Durante l’estate è attivo il TrenoBus delle Dolomiti che permette ai cicloturisti di percorrere le ciclabili di Auronzo, oltre che di Calalzo, Cortina e Misurina.