Conosciuto anche come Lago di Auronzo, il lago di Santa Caterina è un lago artificiale che lambisce l’affascinante centro abitato di Auronzo di Cadore. Circondato dalla splendida cornice naturale delle Dolomiti Bellunesi, rappresenta una delle mete più ambite dai viaggiatori in cerca di avventura, di occasioni per stare all’aria aperta e di relax.

Il lago di Santa Caterina tra storia e modernità

Era l’ormai lontano 1930, quando – sotto la sapiente direzione dell’Ing. Gino Visentini Scarzanella – ebbero inizio i lavori per incanalare l’acqua del fiume Ansiei e costruire la diga che sarebbe diventata il noto Lago di Santa Caterina. Lo scopo dell’impresa era quello di fornire energia al centro abitato e ai dintorni, alimentando la vicina centrale idroelettrica. Oggi, il lago è diventato una delle più suggestive attrazioni del borgo di Auronzo di Cadore: le sue rive accolgono ogni anno migliaia di visitatori, affascinati dall’atmosfera placida e dalla presenza dai panorami naturali di straordinaria bellezza offerti dalle Dolomiti. La dedica dell’opera a Santa Caterina non è casuale: il lago prende il suo nome da una piccola cappella di montagna situata sulle sue sponde, risalente al XVI secolo e dedicata, appunto, alla Santa.

Come raggiungerlo

Raggiungere il lago di Santa Caterina è estremamente semplice per i visitatori. La felice collocazione in prossimità del centro abitato di Auronzo di Cadore, infatti, lo rende meta perfetta per lunghe passeggiate all’aria aperta accessibili a tutti, gite in auto o piacevoli percorsi in bicicletta. Una piccola vacanza ad Auronzo, o nella vicina frazione di Misurina, potranno essere i pretesti giusti per dedicare alla visita del lago di Santa Caterina una giornata intera all’insegna del divertimento e degli sport outdoor. Tutto intorno, infine, si snodano lunghi sentieri dedicati al trekking e alle escursioni alpine, che permetteranno di ammirare il paesaggio da una posizione sopraelevata. Lo spettacolo delle vette dolomitiche che si riflettono sulla superficie dell’acqua è uno dei panorami naturali più suggestivi che la zona offre e può essere ammirato in ogni momento dell’anno.

Strutture ricettive sul lago di Santa Caterina

Tradizione e modernità, natura e accoglienza: uno dei punti di forza di Auronzo di Cadore è proprio l’aver saputo combinare con intelligenza e armonia tutti questi aspetti. Il risultato è quello di un’accoglienza turistica ricca e completa, in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipologia di visitatore. Sulla riva del lago di Santa Caterina, per esempio, si trova una lunga spiaggia lacustre molto apprezzata durante la bella stagione. La quota di 830 metri sopra il livello del mare rappresenta l’altitudine ideale perché adulti e bambini possano ritemprarsi senza affaticare il fisico, godendo dell’aria di montagna e dello splendido paesaggio regalato dalle famose Tre Cime di Lavaredo. Anche gli appassionati di sport non rimarranno delusi: il lago fa da cornice a gare di canottaggio e all’attesa competizione annuale del Gran Premio Motonautico del Cadore. Proprio in prossimità della zona lacustre, infine, si trovano ampie aree attrezzate per il campeggio – in roulotte e in tenda – che fanno di Auronzo di Cadore e del suo lago una delle mete più apprezzate dagli escursionisti di tutta Europa.