Auronzo di Cadore costituisce una delle “capitali” delle Dolomiti Bellunesi, e tanto d’estate quanto d’inverno accoglie un gran numero di visitatori interessati alle più svariate attività all’aria aperta. Tante sono le possibili escursioni ad Auronzo, alcune riservate ai più esperti ed altre adatte anche a persone non particolarmente allenate, ma tutte accomunate dall’estrema bellezza dei paesaggi.

Il giro del lago

Auronzo sorge sulle sponde del lago di Santa Caterina, uno splendido invaso artificiale dall’acqua azzurrissima creatosi a seguito dello sbarramento del torrente Ansiei. Prima di passare in rassegna le escursioni ad Auronzo più impegnative, segnaliamo la possibilità di compiere un percorso ad anello che segue il perimetro del lago; questa piacevole passeggiata, che non richiederà più di un’ora, vi permetterà di entrare in contatto con la natura e godere di una splendida vista sulla cittadina che si specchia nelle acque del lago con le Tre Cime sullo sfondo.

Monte Agudo

Una delle più semplici escursioni ad Auronzo è quella che partendo dal centro cittadino conduce in cima al Monte Agudo, dove sorge l’omonimo rifugio. Il percorso, che segue il sentiero CAI n.271, è quasi del tutto immerso nei boschi, mentre dalla cima del Monte Agudo la vista spazia dalla val d’Ansiei, col sottostante paese di Auronzo, fino alle Tre Cime di Lavaredo. Volendo è anche possibile proseguire verso il “Pian dei Buoi” ed il Rifugio Ciareido, sulle Marmarole Orientali.

Il rifugio Carducci

Dalla località Giralba, uno spettacolare sentiero risale l’omonima valle seguendo il corso del torrente e giungendo fino al rifugio Carducci (mt. 2297), situato al centro di un anfiteatro di rocce formato dalla Croda dei Toni e dal Monte Giralba. Nei pressi del rifugio è possibile ammirare il piccolo lago Nero, mentre dalla vicina forcella Giralba si può godere di una splendida vista su alcune delle più belle cime dolomitiche. Non si tratta comunque di una di quelle escursioni ad Auronzo adatte a tutti: benché il sentiero non sia particolarmente impegnativo, richiede almeno 4 ore di cammino e presenta un dislivello di oltre 1.200 metri.

Il Monte Piana

La salita al Monte Piana è una di quelle escursioni ad Auronzo il cui valore non è esclusivamente paesaggistico e naturalistico, ma anche storico: è dalla cima di questo monte che passava infatti il confine tra la Repubblica di Venezia e l’impero Austroungarico, ed è proprio qui che fu combattuta una lunga e sanguinosa battaglia nel corso della Grande Guerra, i cui segni appaiono ancora evidenti. L’escursione, che richiede appena un’ora e mezza, parte dal lago di Antorno, poco distante da Misurina, e segue una strada per molti tratti asfaltata (ma chiusa al traffico). Si giunge al rifugio Bosi (mt. 2205), e da lì si prosegue per un breve tratto fino alla croce di vetta, dalla quale potrete ammirare lateralmente le Tre Cime di Lavaredo, il massiccio del Cristallo, ed il sottostante Lago di Landro.

Le Tre Cime di Lavaredo

Le più note escursioni ad Auronzo sono comunque quelle che hanno come punto d’arrivo le famosissime Tre Cime di Lavaredo, vero e proprio simbolo dell’intero arco alpino. È possibile raggiungere questa meraviglia della natura in tutta comodità, grazie alla strada a pedaggio che dal Lago di Misurina conduce al Rifugio Auronzo (mt. 2320); da qui si prosegue lungo il semplice sentiero CAI n. 101, superando il rifugio Lavaredo presso l’omonima forcella ed arrivando infine, dopo circa un’ora e mezza, al rifugio Locatelli, dal quale è possibile godere della classica vista frontale delle Tre Cime.
Se la comodità di una strada asfaltata non fa per voi, potete anche optare per raggiungere le Tre Cime di Lavaredo a piedi dalla valle: poco oltre la frazione Giralba si imbocca una strada che risale la val Marzon, al termine della quale si parcheggia l’auto. Qui inizia il sentiero 1104, che si inerpica tra i boschi fino a congiungersi con una vecchia mulattiera militare che conduce in prossimità della forcella Lavaredo. Il percorso richiede circa 4 ore per un dislivello complessivo di quasi 1000 metri, ma si tratta sicuramente di una delle più appaganti escursioni ad Auronzo!